PESCANTINA – ANCHE PEBA LO CONFERMA, IL TRAFFICO RIMANE ECCEZIONALE PERO’ …

 
1 Kudos
Don't
move!

Dal PEBA le linee guida per una risoluzione

Sia con il sole sia con il brutto tempo resta l’auto il mezzo preferito dai genitori per accompagnare i figli a scuola. Perché? Perché l’auto è più comoda (secondo i genitori) o perché mamma e papà “hanno fretta”, secondo i bambini.

Un risultato che comunque rimane ampiamente verificabile al momento dell’ingresso e dell’uscita da scuola dei bambini, quando il traffico automobilistico aumenta e con esso anche le auto parcheggiate in doppia fila con conseguenti ingorghi.

E’ così in tutta Italia, Pescantina inclusa.

Il dato per altro trova conforto anche grazie al documento redatto dal comune di Pescantina e chiamato PEBA ( Piano per l’Eliminazione delle
Barriere Architettoniche ), che tra i punti di criticità individuati oltre al:

•  Traffico elevato e inquinamento dell’aria
•  Debolezza della rete ciclopedonale
•  Carenza zone boscate

mette in evidenza anche una interessante Tabella dal titolo ” LA MOBILITA’ DEGLI STUDENTI

mobilita-studenti-_pebaL’interessante studio lo potete scaricare nella sua interezza a questo Linkin particolare è la tabella sulla MOBILITA’ degli studenti che ci dice molte cose interessanti sullo spostamento dei concittadini e sul traffico veicolare :

. + del 70% degli studenti arriva a scuola in AUTO
.    Il 12% arriva in Bus
.    il 14% a piedi
. – dell‘ 1% arriva in bici

I dati, sebbene non eccessivamente specificati e che comunque riguardano un totale complessivo di 1900 studenti, ci dicono in primis che la maggior parte degli alunni arriva a scuola in automobile e se confermato il rapporto 1:1 ( uno studente per una macchina ) il dato dice che sono almeno 1400 le auto in circolazione la mattina che si muovono lungo le tratte direzione scuola.

Ed infatti il riscontro oggettivo lo si vede la mattina, una colonna interminabile di automobili attraversa il paese, da tutte le direttrici a rendere le strade trafficatissime, pericolose e dove la concentrazione di SMOG è fuori controllo. Questa interminabile fila di automobili, impediscono anche ai meglio intenzionati, di raggiungere scuola con altri mezzi, come per esempio con la bicicletta.

Ma allora come diminuire le automobili e ridurre le criticità specialmente la mattina ?

AUTONOMIA DEGLI SPOSTAMENTI 

Beh sicuramente rendere i ragazzi autonomi negli spostamenti sarebbe la chiave per decrementare il numero delle auto , in Germania ( sempre citata ad esempio ) la percentuale di alunni autonomi nel percorso casa-scuola è del 76 per cento, ma forse questo dato è viziato  da un fattore dovuto  al buon funzionamento del servizio di trasporto pubblico e alla presenza diffusa di piste ciclabili. Cosa che noi non abbiamo.

A pescantina il PIEDIBUS è un interessante esperimento oramai attivo da lungo tempo e che fortunatamente ha visto aumentare il numero dei ragazzi iscritti e  grazie al quale i bambini vanno a scuola a piedi ma sorvegliati da un adulto. Meno bambini / ragazzi in auto = – auto in circolazione.

piedibus-scuola

Ma non è ancora sufficiente, muoversi in bicicletta verso le scuole sarebbe il fatto piu’ RIVOLUZIONARIO, ma purtroppo ancora utopoistico, troppe le macchine in circolazione, ed i percoli lungo il tragitto, tuttavia i benefici sarebbe clamorosi, in particolare è evidente come un aumento del numero di biciclette diminuirebbe il numero di auto, quindi il traffico e inquinamento.

CONCLUSIONE

Servirebbe davvero un po’ di coraggio e di collaborazione da parte di tutti, ma in primis da chi amministra, quindi via a piste ciclabili, Bus a metano che corrono lungo le dorsali principali per determinate fasce orarie ( quelle piu’ critiche ) , anche gratuiti, stop a parcheggi selvaggi ed uso dell’automobile come Car Pool con permesso di sosta e parcheggio solo a chi ha piu’ di 2 bambini a bordo, incentivare l’uso della bicicletta per gli spostamenti all’interno del paese, insistere ed incrementare il PiediBus e magari perchè no ClicloBus. 

Ma attenzione lo sforzo dev’essere di tutti perchè non è accettabile chiedere il cambiamento solo agli altri, ma le scelte, anche impopolari , le deve fare chi ci amministra.

Ref Link: old.comune.pescantina.vr.it/dms/edilizia…/Peba/persentazione_PEBA_06042017.pdf

 

Print Friendly

Comments are closed.