Immigrato pulisce la strada: multato

 
2 Kudos
Don't
move!

VERONA Puliva il marciapiedi, in via XXIV Maggio, raccoglieva rifiuti per metterli negli appositi sacchi e portarli al più vicino cassonetto: per questo motivo, anziché ringraziarlo gli hanno dato una multa di 100 euro. A denunciare l’episodio è Giorgio Gabanizza, storico leader della sinistra veronese, che abita proprio in quella zona. L’uomo, residente a Verona e proveniente dalla Nigeria, ogni mattina, ripuliva quel marciapiede. Alcuni giorni prima, però, ecco arrivare un vigile urbano, che ha comminato un verbale, su cui il vigile ha cancellato la cifra prestampata di 50 euro, raddoppiandola a penna e portandola a 100.  La motivazione è che il pulitore volontario avrebbe «impedito l’accesso» al marciapiedi e avrebbe «svolto azioni di accattonaggio».

Gabanizza, assieme a molti altri residenti, è pronto invece a testimoniare che l’uomo non ostruiva un bel niente. E quanto ai soldi, un cartoncino piegato e appoggiato al muro spiegava che per fare quel lavoro venivano acquistati spazzoloni, sacchi per l’immondizia, palette e scope, ragion per cui ringraziava chi eventualmente volesse «aiutare questo lavoro volontario lasciando qualche centesimo».

ma-siamo-a-verona_

Print Friendly