Comunicato stampa Movimento 5 Stelle Pescantina

 
2 Kudos
Don't
move!

Riportiamo pedissequamente quanto ricevuto:

Molto deluso e amareggiato il consigliere Samuele Baietta del Movimento 5stelle ) a fronte della leziosità dimostrata dal primo cittadino Luigi Cadura, in occasione del Consiglio Comunale tenutosi il 28 Giugno scorso in seconda convocazione, dopo che la prima di due giorni precedenti non si era tenuta per la mancanza del numero legale dovuta all’assenza dei consiglieri Aliprandi, Serpelloni e Quarella. A detta dello stesso Baietta un atteggiamento per certi versi molto discutibile, perché sostanzialmente, ancora una volta, il Sindaco ha evitato di trattare i  contenuti veri degli argomenti oggetto delle interpellanze, evidenziando in maniera palese la latitanza dell’Amministrazione Comunale.

Nel CC di giovedì 28 giugno in seconda seduta (la prima è stata martedì 26 giugno, non svoltasi per mancanza del numero legale: per la maggioranza mancavano Aliprandi, Serpelloni e Quarella…)

Il Sindaco ha ripreso due volte il consigliere Baietta per la formulazione di interpellanze ‘non secondo regolamento’. A mio avviso, rileva il consigliere di minoranza Pentastellato, è stato un modo per non rispondere nel merito. E infatti, continua Samuele Baietta, all’interpellanzaBAIETTA sul rapporto tra Amministrazione e Strutture comunali a gestione non diretta, praticamente ha risposto solo con si e no, senza affrontare che tipo di rapporto esiste con le strutture tipo il Centro polifunzionale di Balconi o altre. Un’altra interpellanza, criticata per la forma, è stata quella sugli incidenti che avvengono alla rotonda di via Prese-Monti Lessini-Pascoli. Stupisce, e non poco,  la risposta data dall’assessore Paola Boscaini che, rilevata la bassa presenza di incidenti documentata dalla polizia locale (ndr-due nel 2017? Verificare) (dice) sostiene che (basta) è sufficiente che i cittadini siano prudenti!?!. Il che va anche bene, dice Baietta, ma non si poteva rispondere che, vista la segnalazione, sarà il caso di verificare se in realtà esiste una strutturazione della rotonda deficitaria e quindi migliorabile? E chiedere a chi risiede (vicino) nelle vicinanze per avere più informazioni sul pezzo di strada incriminato, visto che probabilmente certe episodi (cose), come peraltro per i furti nelle case, avvengono  ma non vengono denunciate? Altra interpellanza da noi presentata, questa non contestata, dice Baietta, era quella sull’esito dell’incontro al Ministero dell’Ambiente il 23 giugno scorso per Ca’ Filissine. Noi, sulla promessa che arriveranno i famigerati (soldi) 65mln di euro ci speriamo ancora e per questo chiedevamo riscontri oggettivi, fedeli al detto ‘verba volant, scripta manent’. Nel discorso fatto dal Sindaco Cadura, ahimè, conclude Baietta,  solo impegni verbali e quindi, per ora, solo promesse.

 

Print Friendly

Comments are closed.