Blocco Euro 3 a Verona. A disposizione tessere gratuite per il trasporto pubblico

 
1 Kudos
Don't
move!

Per agevolare i cittadini maggiormente penalizzati dall’entrata in vigore delle recenti misure antismog, in particolare dal blocco delle auto Euro 3 Diesel, il Comune di Verona e Atv si mettono insieme. Sono mille infatti le Mover card gratuite con una ricarica di 15 euro, già nel borsellino elettronico, che permettono ai veronesi di viaggiare liberamente sui mezzi di trasporto pubblico.

Un’iniziativa voluta dall’Amministrazione comunale per andare incontro ai residenti che devono tenere la macchina in garage, ma anche per promuovere l’uso dei mezzi pubblici come alternativa all’auto privata.

Le Mover Card saranno disponibili da lunedì 15 ottobre, negli sportelli Atv di piazza Simoni. Gli utenti interessati dovranno presentare il modulo dell’autocertificazione (reperibile on line e agli sportelli) e una fototessera.
L’operazione, del valore di 15 mila euro, è finanziata per 10 mila euro dal Comune e per 5 mila da Atv.

“L’obiettivo è quello di agevolare i possessori di quelle auto e dei mezzi per cui dal 1° ottobre è scattato il divieto di circolazione, che potranno usare i bus per i loro spostamenti – spiega l’assessore all’Ambiente Ilaria Segala -. Un’occasione da sfruttare anche per i cittadini non penalizzati dal blocco, che possono approfittare della Mover card prepagata per prendere gli autobus anziché i mezzi privati, scoprendone i vantaggi in termini di comodità, costi e sostenibilità. Proprio ieri – aggiunge l’assessore – la Regione ha accolto la nostra proposta di prevedere un sostegno economico per le aziende che decidono di rottamare i propri mezzi commerciali fino a Euro 3. Un ulteriore incentivo per far circolare in città veicoli meno inquinanti e meno impattanti dal punto di vista ambientale”.

“Un’iniziativa in linea con quanto attuato dall’Amministrazione in questo anno e mezzo – ha aggiunto l’assessore alla Viabilità e Traffico Luca Zanotto -, impegnata nel promuovere la mobilità attiva con progetti e iniziative che vanno dai Mobilty day al coinvolgimento delle scuole”.

“Era doveroso essere al fianco del Comune in questa iniziativa, in perfetta linea con la politica che l’azienda porta avanti da anni, ovvero incrementare l’utilizzo del trasporto pubblico su tutto il territorio comunale – ha detto il presidente di Atv Massimo Bettarello-. Le tessere Mover sono comode e facili da usare, ben vengano nuovi utenti che vogliono approfittare dell’agevolazione per iniziare a salire sui nostri bus”.

LOTTA ALLO SMOG

Un nuovo alleato del Comune nella lotta all’inquinamento. Il Miur scende in campo a fianco dell’Amministrazione, con il primo corso di formazione sulla mobilità sostenibile rivolto alle scuole elementari, medie e superiori di comune e provincia. Un numero davvero significativo di persone coinvolte, tra studenti, insegnanti, lavoratori e famiglie, che potrebbe diventare parte attiva nella lotta allo smog.

In quest’ottica Palazzo Barbieri, in collaborazione con Fiab e Atv, organizza la prima formazione per insegnanti sui temi della mobilità sostenibile, dotando così le scuole del mobility manager, la figura incaricata di promuovere e organizzare iniziative rivolte ai ragazzi sulla sicurezza e la mobilità sostenibile.

Partono il 24 ottobre, per concludersi il 18 marzo, gli incontri promossi dal Comune in collaborazione con Fiab e Atv, e rivolti agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo di grado di comune e provincia.

“Sono molte le mamme e i genitori che ogni giorno accompagnano e prendono i bimbi a scuola, spesso usando la propria auto ed aumentando così il traffico cittadino – spiega l’assessore all’Ambiente Ilaria Segala -. Questa iniziativa va anche nella direzione di educare bambini e genitori verso la mobilità sostenibile e prosegue quanto già avviato dall’Amministrazione nel coinvolgere studenti e insegnanti in azioni per la tutela dell’ambiente. Un progetto utile anche per la stesura del Pums, che terrà in considerazione le criticità del traffico legate agli orari scolastici”.

Le iscrizioni si effettuano entro il 18 ottobre tramite mail a ecosportello@comune.verona.it.

Il corso, che si svolgerà nelle sale dell’Ufficio scolastico provinciale, in viale dei Caduti del Lavoro 3, dalle 14.30 alle 17.30, affronterà le principali tematiche legate alla mobilità sostenibile, dall’organizzazione delle uscite didattiche, sia in bici che in autobus, al mobility manager nelle scuole, fino alle esperienze già in atto a Verona e in altre città, con focus sull’educazione stradale rivolta ai bambini e sul progetto pedibus.

traffico

Print Friendly